Chiesa S.p.A.

Sono in Italia per una visita di tre settimane e proprio l’altro giorno riesco a “godere” della benedizione del parroco della parrocchia vicino a casa di mia madre, Sergio Pasquinelli, parroco della parrocchia di San Giacomo fuori le mura.
Gentile come sempre, ha dato la benedizione alla famiglia e alla casa, alla fine ho lasciato una offerta (da parte di mia madre), ma ho voluto assicurarmi che fosse proprio lui il parroco, che diversi anni fa, mi “sbatte'” la porta in faccia quando chiesi ospitalita’ per una notte per conto del mio reparto del gruppo scout del Castel Maggiore I.
Era proprio lui! Gli ho ricordato che la chiesa e i parroci dovrebbero essere i primi ad accogliere i fedeli e i bisognosi.
Don Sergio mi ha fatto sapere che hanno catechismo durante il week end, poco spazio in parrocchia (noi chiedevamo una sola stanza) e che gli scout fanno molta confusione e che loro sono tutti volontari (i preti non sono proprio volontari, ma lasciamo perdere).
Foto del “poco spazio”, giudicate voi:
http://www.sangiacomo.org/wordpress/?page_id=325&album=4&gallery=4
Gli ho dovuto ricordare che la parrocchia non e’ sua, ma in gestione e che ci sono scout educati come non, esattamente come ci sono preti che si dedicano veramente alle persone e altri no. E anche gli scout sono volontari, tra le altre cose, quindi siamo proprio “uguali”, come se questo poi fosse un requisito per aiutare il prossimo.
Don Sergio in chiaro imbarazzo (finalmente un sentimento positivo) ha cominciato a guadagnarsi passo dopo passo la via di uscita; e’ uscito dopo pochissimo con la scusa che doveva finire le benedizioni, l’offerta pero’ l’ha tenuta volentieri.
Questi preti da DUE SOLDI sono la vera rovina della chiesa, dovrebbero essere spediti in Africa a fare della fatica, non sanno manco cos’e’ il sacrificio, l’accoglienza e la dedizione, forse quando l’hanno fatto prete dormiva e non ha ben capito cosa voleva dire.
Se e’ vero che “e’ piu’ facile che un cammello passi per una cruna di un ago che un ricco entri nel regno dei cieli”, voglio sperare che sia uguale per questa categoria pessima di preti avari ed egoisti.
Vergogna!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *