Mestiere: sviluppatore web – atto secondo

Vi ricordate il primo atto? Se non l’avete letto passate subito a leggerlo:
http://www.marcocimmino.net/2010/10/28/mesterie-sviluppatore-web/

Ho fatto un altro incontro con uno sviluppatore (o sedicente tale) web italiano e diciamo che ci sono stati dei miglioramenti da quello della prima volta (almeno questo ha donato!), ma certe cose proprio non le vogliono imparare, tra tutte una: l’uso della lingua italiana.

Questi ignoranti (nel senso che ignorano) della lingua nostrana hanno saltato evidentemente parecchie lezioni alle elementari/medie e si spiegano come possono. Ovviamente io capisco fischi per fiaschi e loro invece che scusarsi rilanciano dicendo che erano stati chiarissimi.

Esempio (prendo testualmente da una sua email):

2. Una volta inviata l,iscrizione la foto salvata dovrà chiamarsi codicefiscale.jpg ( il codice fiscale é uno dei campi richiesti durante l’iscrizione)

Facciamo finta di non aver notato che usa la é invece della è e gli spazi a caso dopo l’apertura delle parentesi.
Ma focalizziamoci sul significato della frase. Voi cosa capite? Beh io ho capito che conclusa l’iscrizione la foto dovrà chiamarsi esattamente codicefiscale.jpg.
Bene se avete pensato come me… non pensate come uno sviluppatore web italiano. Lui voleva dire questo:

2. Una volta inviata l’iscrizione la foto salvata dovrà chiamarsi {contenutodelcampocodicefiscale}.jpg (il codice fiscale è uno dei campi richiesti durante l’iscrizione) ovvero il nome del file dovrà essere uguale al codice fiscale introdotto nell’apposito campo.

Bene, ma non è finita qui, lo sviluppatore web italiano che si ritiene molto più flessibile di noi pignoli informatici appena vede che io ho sviluppato qualcosa di diverso da quello che lui intendeva come cerca di farmi sapere nel modo più dettagliato possibile il guasto/bug?
Mi risponde:

Hai presente il rinomina file? Non funziona.

PUNTO! Voi cosa capite? Quanto me credo, NIENTE!
Ma io dico santo cielo… ma se uno chiamasse al telefono il meccanico e dicesse:

Hai presente la mia macchina? Non funziona!

Bene io scommetto che o troverete un meccanico paziente che si mette a farvi tutte le domande del mondo del tipo:

La benzina l’hai messa?
La chiave è girata?
Le ruote sono attaccate?
Per caso hai lasciato l’autoradio accesa per tutta la notte?

Oppure sentirete:

TUTUTUTU…

Esatto caro il mio sviluppatore web italiano, impara l’italiano e soprattutto impara a spiegarti!!!
Saluti al prossimo atto, sono sicuro ce ne saranno molti altri!

2 thoughts on “Mestiere: sviluppatore web – atto secondo”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *