Un giorno in pretura

C’era una volta un italiano che andava in Estonia e affittava una casetta per se.
C’era una volta un proprietario disonesto che alla fine del contratto fa i capricci e non restituisce la caparra di 500 eurini.
C’era una volta un proprietario disonesto e testardo che pensa di infinocchiare un italiano.
C’era una volta un italiano che batteva un proprietario disonesto e testardo andando dal giudice di pace.
C’era una volta un proprietario disonesto e ancora piu’ testardo che fa ricorso al giudice di primo grado, non contento della decisione del giudice di pace.
C’era una volta un giorno in pretura (ieri) dove tutto e’ rimandato alla prossima volta, perche’ non e’ chiaro cosa effettivamente voglia il proprietario disonesto e ancora piu’ testardo.
C’era una volta l’Estonia dove ha la giustizia che funziona e dove i documenti li puoi spedire al giudice tramite e-mail firmandoli elettronicamente con la carta d’identita’.

E quando sentite Maroni dire che la WIFI sara’ libera dal 1 gennaio 2011, a Maroniiiii, in Estonia e’ libera da anni. In Estonia!!! Fate pena voi e tutti quelli che vi votano!

PS= per fortuna che il proprietario disonesto e ancora piu’ testardo non e’ anche il presidente del consiglio, senno’ direbbe che ci sono i comunisti italiani che vogliono riprendersi l’Estonia e si sarebbe fatto una legge su misura che depenalizza il furto di depositi per affitti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *